Notizie

Cappottamento auto in città

Stamani un incidente in città, apparso lì per lì di elevata gravità, s’è rivelato poi privo di serie conseguenze alle persone. Ma costituisce un monito per tutti: certi tipi di incidente possono capitare eccome, anche fra le strade cittadine.

1-apre.jpeg

In prima mattinata siamo stati chiamati a intervenire su un incidente in via Luca Signorelli vicino all’ingresso parcheggio Arena Eden – per fortuna senza gravi conseguenze per le persone – di quelli che quando ti trovi sulla scena non ti capaciti che si tratti davvero della realtà.

Ovviamente le cause e la dinamica sono in corso di accertamento ma è indubbio che vedere un’auto completamente capovolta, per intenderci a ruote in aria, in piena città non sia cosa di tutti i giorni.

E pur tuttavia non si tratta nemmeno di un’eventualità tanto rara come si potrebbe pensare e già un’altra volta ne abbiamo parlato: ci dà comunque l’occasione per rilanciare un appello alla prudenza, soprattutto riguardo al moderare la velocità, all’evitare distrazioni e all’uso corretto dei dispositivi di sicurezza (cinture sempre allacciate!).

Basti pensare che proprio in città, a causa delle condizioni del traffico e della conseguente vicinanza reciproca tra veicoli di ogni genere, può capitare l’incredibile anche a velocità modeste: è sufficiente che due veicoli di adeguata massa reciproca si urtino in certi punti e con determinate angolazioni e il ribaltamento o l’uscita di strada diventano perfettamente possibili.

Nel caso di stamani, come anticipato a inizio articolo, precauzionalmente – in base alla stima sulla prima descrizione dell’incidente, che poteva far pensare al peggio – sono stati inviati sul posto molti mezzi in codice di priorità, tra cui due nostre ambulanze BLSD, l’auto medica del 118 stesso, i Vigili del Fuoco e la polizia Municipale (quest’ultima presente con due auto e due moto).

In realtà poi – e meno male! – delle tre persone coinvolte, due sono state avviate all’ospedale in codice verde di minor gravità rispetto all’attivazione dell’intervento e una terza è stata soltanto trattata sul posto, senza ricovero.

(Le immagini ci sono pervenute in privato e/o da passanti occasionali sul posto).

Ultima revisione 9/9/2020

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie.

Leggi di più Accetto

Testimoni di Cristo

Gli si fece vicino, gli fasciò le ferite, versandovi olio e vino; poi, caricatolo sopra il suo giumento, lo portò a una locanda e si prese cura di lui.
(Lc 10,34)

INDIRIZZO

Misericordia di Arezzo
Via Garibaldi, 143
52100 AREZZO (Ar)
T: +39 0575 24242